Frullatore classico e frullatore a immersione : differenze

Di frullatori disponibili sul mercato ne esistono tanti tipi, con varie forme e colori. Per poter scegliere l’elettrodomestico che più si soddisfa le proprie esigenze occorre tenere in considerazione alcuni aspetti.

Caratteristiche di un frullatore classico e a immersione.

Un aspetto rilevante è certamente relativo all’aspetto economico, legato alle risorse economiche disponibili. Un altro fattore da considerare è relativo all’utilizzo che si vorrà fare come potete vedere qui.

Se si intende tagliuzzare e sminuzzare frutta  e verdura si potrebbe fare uso di un frullatore, ma pure di una centrifuga oppure di un estrattore, quindi sarà importante riconoscere i diversi prodotti e conoscerne le caratteristiche rispettive. quando si sta effettuando l’acquisto non si potrà sbagliare perchè dalla propria scelta discenderà pure il risultato delle proprie preparazioni.

I frullatori si caratterizzano per la presenza di lame che vanno a roteare rapidamente ed in modo efficace. Tali elettrodomestici sono capaci di poter triturare gli alimenti e di poter dare vita ad una nutriente e abbondante polpa. diverso sarà se si opterà per una centrifuga oppure per un estrattore: in tal caso il risultato finale sarà un succo da bere.

Con i frullatori si possono preparare salse, pappine, ma anche frullati e sughi. Le centrifughe e gli estrattori saranno maggiormente adatti per la preparazione di bibite,  la polpa sarà separata dal succo.

I frullatori si dividono in: frullatore classico, meglio noto come blender, e il frullatore ad immersione. Il frullatore classico si caratterizza per una base e un un recipiente con coperchio. Il motore è posto nella base invece i comandi per poter regolare la velocità e i tasti di accensione e spegnimento sono posizionati sulla superficie esterna. Per utilizzare il frullatore, basterà seguire semplici passaggi: si posizionerà il recipiente, dalla forma di  un bicchiere, sulle lame e dentro si verseranno alimenti da dover frullare, si metterà in moto l’apparecchio dopo che è stato avvitato il coperchio.

Il frullatore classico è certamente più grande a differenza di un frullatore ad immersione e tende ad occupare più spazio in cucina. La relativa struttura ha bisogno di una superficie di lavoro e di appoggio perchè possa entrare in azione. Inoltre il frullatore ad immersione sarà dotato di un recipiente che presenta una superiore capienza rispetto a quella di un minipimer. Sono davvero molti gli alimenti che potrebbero essere frullati.

I minipimer  invece, sono elettrodomestici da cucina tanto pratici e funzionali che sono comodi per chi ama stare ai fornelli. Il minipimer, rispetto il classico frullatore, potrà essere utilizzato pure dentro pentole ed altri recipienti.