Si fa un gran parlare delle Cuffie Bluetooth come il modello più venduto e performante, ma come funzionano e, soprattutto, cosa hanno in più delle altre? Possiamo iniziare col dire quello che hanno in meno delle altre, ossia quell’intreccio di cavi e cavetti che ancora oberano altri modelli, mentre la cuffia Bluetooth è quella senza fili per eccellenza, non a caso Bluetooth è sinonimo di comunicazione wireless, cosa ben diversa dalla radiofrequenza. Ciò che distingue le cuffie Bluetooth da quelle tradizionali è un mix di fattori che si possono riassumere in portata del segnale, frequenza d’uso e livello di compatibilità con altri dispositivi. E’ quest’ultimo aspetto, in particolare, a fare delle cuffie Bluetooth un ‘must’ non solo fra i giovanissimi che ormai le hanno elette come cuffie del cuore.

Le Bluetooth possono connettersi con lo smartphone piuttosto che con navigatori satellitari, tivù o console e sempre con prestazioni di tutto rispetto, utilizzando la banda radio a onde corte con frequenze variabili e molto diverse fra loro calcolate in GHz. Ogni volta che si collega la cuffia Bluetooth a un altro dispositivo il rapporto che si crea fra i due ‘partner’ è chiamato master/slave dove il master genera una rete a corto raggio e il device riceve e resta in ascolto. I due fanno ‘pairing’, come a dire che fanno coppia sulla base del collegamento instaurato.

I modelli attuali di cuffie Bluetooth montano chip di classe 2 da 1 mW, al pari di altri device di gamma, un valore ancora limitativo se si pensa che la portata del collegamento fra la cuffia e il dispositivo, metti uno smartphone, non supera i 10 metri, in compenso assicurerà un basso consumo. Il punto di forza delle cuffie Bluetooth, di cui si può vedere un’ampia panoramica di modelli su www.cuffiabluetooth.it, sta nella pulizia del segnale e nell’alto potenziale di connettività. I modelli più diffusi di cuffie Bluetooth in commercio sono le 4.0, 4,1 e 4.2, ma si tratta di un prodotto in costante evoluzione che non mancherà di sorprenderci a breve con nuove applicazioni e modi d’uso avanti anni luce in confronto alle cuffie tradizionali.